Cultura e spettacoli

Da sabato 22 aprile andranno in vendita, presso la Biglietteria del Teatro Ponchielli, gli abbonamenti alla rassegna "Danza Autunno" 2017 (prelazione ex abbonati Danza 2017 e nuovi abbonamenti), mentre i biglietti per i singoli spettacoli andranno in vendita da sabato 2 settembre.

Gli adulti vanno a teatro, di sera, dopo cena. Una stagione ricca e appassionante, quella della ‘Prosa’; ma non dimentichiamo i bambini, anche loro hanno diritto a vivere la magia del palcoscenico. Infatti esiste da numerosi anni ‘Oltreibanchi’, dedicato specificatamente agli alunni delle scuole, programmato in orario mattutino.

Giovedì 20 aprile, alle 21, in Cattedrale si rinnova la consolidata tradizione del Concerto di Pasqua del Coro Polifonico Cremonese reso possibile dal sostegno della Fondazione Giovanni Arvedi e Luciana Buschini. Esecutori, con il Coro Polifonico, il tenore Cosimo Vassallo, il baritono Valentino Salvini e l’Orchestra Filarmonica Italiana. Direttore Federico Mantovani.

Un anno speciale il 2017 per Cremona, perché ricorrono i 450 anni della nascita di Claudio Monteverdi, il compositore cinquecentesco che nella città lombarda ebbe i natali.
Per festeggiare l’anniversario, Cremona in accordo con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la Regione Lombardia, ha organizzato 365 giorni di celebrazioni musicali e artistiche.

Invitato dal parroco di Paderno Ponchielli don Cludio Rasoli, il Coro Polifonico Cremonese, diretto da Federico Mantovani e accompagnato all’organo da Marco Ruggeri, è stato protagonista, sabato 1° aprile alle ore 21, del bellissimo concerto “Verso la Pasqua”.

Nell’ambito del “Progetto Masterclass” sono già 1.500 le persone - studenti, insegnanti e accompagnatori provenienti da tutto il mondo - che hanno confermato la presenza nel nostro territorio, per studiare e per fare musica nel corso del 2017.

Importante appuntamento musicale domenica prossima nella chiesa di S. Agostino in Cremona. In vista delle celebrazioni liturgiche della Settimana Santa, la parrocchia propone una suggestiva Meditazione Musicale per Coro femminile, solisti e orchestra d’archi. 

Un’ora e quaranta di parole a raffica, di concetti consequenziali, di associazioni freudiane tra il geniale e l’astruso. Si è riso, certo, alle battute - se così si possono definire, sminuendone la portata - di Alessandro Bergonzoni, ma molte di queste si sono perse, dileguate nell’etere.

Mercoledì 22 marzo alle ore 16.30, presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia, sede di Cremona, in corso Garibaldi 178, avrà luogo il quinto incontro della rassegna "Dal locale al globale", organizzata nell’ambito dei corsi di Etnomusicologia della professoressa Fulvia Caruso.

Perché non dovrei, ad esempio, costruire un... violino?” Ho dentro di me una melodia che risuona e che qualche volta sogno. Sto cercando quel suono...”. Queste alcune delle frasi più emblematiche che pronuncia il giovane Stradivari nel momento in cui la sua vita sta per cambiare definitivamente, passando dal lavoro di apprendista falegname a quello di costruttore di strumenti musicali.

Programma senza alibi, domenica 12 marzo al Teatro Ponchielli, per Sergej Krylov, nella doppia veste di solista e direttore dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali. L’impaginato esordisce con il frizzante teatro d’opera viennese di metà Settecento, si addentra nell’Ottocento tedesco e giunge infine allo sperimentalismo del Novecento sovietico.

Il Settore Politiche Educative - Piano Locale Giovani del Comune di Cremona, nella rosa di progettualità legate al servizio Centro Musica “Il Cascinetto” e in coproduzione con la Fondazione Teatro ‘A. Ponchielli’, promuove l'XI edizione del progetto "Back to School!", destinato agli studenti degli Istituti di istruzione superiore cittadini.

La decima edizione della rassegna Ricerca d’Ascolto, organizzata dall’Associazione Paola Manfredini in collaborazione con la Biblioteca Statale di Cremona, propone alla città, in sette appuntamenti (ad ingresso libero), dal 24 febbraio al 18 maggio, una serie di momenti culturali ad ampio spettro tutti dotati di “eloquenti gesti”.

Venerdì 3 marzo, alla 17, in sala Puerari (Museo Civico, via Ugolani Dati, 4) si concluderà il primo ciclo degli incontri culturali sul tema: "Uomo, Popoli, Patrie. Esuli e reduci fra mito e storia, letteratura e testimonianze iconografiche, documenti artistici e religiosi".

La Rete Bibliotecaria cremonese, la rete delle biblioteche comunali distribuite sul territorio provinciale della quale il Comune di Cremona ha assunto l'impegnativo ruolo di capofila lo scorso anno, cresce in numeri e in azioni. Aumentano gli utenti (50.669 nel 2015) e i prestiti locali e interbibliotecari di libri e multimediali (369.990 nel 2015). 

Non è necessario un riferimento di cronaca per intervistare Sergio Tarquinio, ma noi giornalisti siamo abituati a non “agire” senza agganci cronologici, quindi il pretesto per fare quattro chiacchiere in amicizia con Sergio mi viene servito su un piatto d’argento dalla ricorrenza del mezzo secolo della “Storia del West”, mitica serie a fumetti italiana di genere western, nata nel giugno del 1967, quando le edizioni Araldo, guidate da un giovane Sergio Bonelli, distribuirono nelle edicole di tutto l’italico stivale la Collana Rodeo, contenitore in cui era incastonata la “Storia del West”, saga ideata da Gino D’Antonio e Renzo Calegari. 

Francesco Renga, uno dei cantanti italiani più amati del momento, arriva a Cremona il 17 luglio alle 21.30, all’interno della terza edizione del Festival AcqueDotte, rassegna che collega la città a Salò, il fiume al lago di Garda, e che nei due anni passati ha riempito palazzo Trecchi nell’estate cremonese.

È ancora tempo di teatro-canzone, il genere che ebbe in Giorgio Gaber il suo massimo esponente. Il "Ponchielli", dopo "Il sogno di un'Italia", portato in scena ad inizio Stagione da Giulio Casale ed Andrea Scanzi, è tornato a proporre,  martedì 7 e mercoledì 8 febbraio, nell'ambito del cartellone della Prosa, uno spettacolo di impegno civile in cui musica e parole si fondono ed alternano in un mix perfetto, capace di stimolare piacere e riflessione, nostalgia e denuncia, angoscia e buonumore.