Cultura e spettacoli
stampa

Al via, dal 12 novembre, il musical "Il Magico Zecchino d'Oro". Tra le tappe già programmate anche Cremona

Il Caffè della Peppina, Volevo un Gatto Nero oppure Quel bulletto del carciofo. Chi di noi, almeno una volta, non ha sentito e cantato queste canzoni? Canzoni che hanno segnato la nostra infanzia e che, oggi, rappresentano e raccontano la vita dello Zecchino d'Oro, il celebre festival canoro dedicato ai bambini giunto, ora, ai suoi primi 60 anni. Un compleanno importante quindi che sarà festeggiato con un regalo speciale.

Parole chiave: Zecchino d'Oro (1), Musical (2)
Al via, dal 12 novembre, il musical "Il Magico Zecchino d'Oro". Tra le tappe già programmate anche Cremona

Un regalo in musica che vuole rendere omaggio a un appuntamento diventato tradizione. Ecco allora “Il Magico Zecchino d'Oro” un titolo che già è un programma. Un musical davvero particolare nato dalla collaborazione tra Antoniano di Bologna, Fondazione Aida di Verona e Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento con il sostegno di Geomag l'azienda grazie alla quale si è resa possibile la produzione. Il debutto sarà il prossimo 12 novembre 2017 negli spazi dell'Antoniano a Bologna. Una data particolare scelta in concomitanza con l'inizio, poco dopo, della nuova edizione della trasmissione televisiva. Un modo davvero d'effetto per aprire i festeggiamenti che proseguiranno, nei mesi a venire, con un tour nelle più importanti città italiane tra le quali Roma al Teatro Brancaccio dall'8 al 10 Dicembre e poi, ancora, Gennaio 2018 a Verona al Teatro Nuovo il 5 e Cremona al Teatro Ponchielli il 21 senza dimenticare Milano il 24 e 25 Marzo al Teatro Manzoni. 

La regia de “Il Magico Zecchino d'Oro” è affidata a Raffaele Latagliata che, diplomatosi presso la BSMT Bernstein School of Musical Theatre, vanta una lunga collaborazione con la Compagnia della Rancia. Insieme a Pino Costalunga, attore e regista esperto di letteratura per l'infanzia, curerà anche la drammaturgia. Come si può immaginare le canzoni saranno protagoniste assolute di questa produzione. I testi musicali più celebri e più conosciuti dello Zecchino d'Oro sono stati selezionati appositamente per diventare la colonna sonora de “Il Magico Zecchino d'Oro”. Canzoni che sono state pensate dai bambini, cantate e votate da loro nel corso degli anni e che ora, in questa particolare occasione, diventano parte integrante della drammaturgia teatrale. Protagoniste in modo nuovo, rinnovato e rivisitato pur mantenendo il loro stile e la loro autenticità. Una curiosità, questa, che rappresenta anche il valore aggiunto del “Il Magico Zecchino d'Oro” che si rivela essere davvero uno spettacolo coinvolgente e adatto a tutti, grandi e piccini.

-----------

Da piccola non mi perdevo un’edizione dello Zecchino d’Oro. Il mago Zurlì, l'indimenticabile Cino Tortorella,  era un personaggio da fiaba anche se era vestito più da principe che da Merlino; quanto al coro dell’Antoniano di Bologna diretto da una signora chiamata Mariele (un nome che mi appariva alquanto misterioso e insolito!)... avrei voluto farne parte. Sul balcone cantavo a squarciagola con una spina elettrica e annesso filo in mano, a mo’ di microfono, “Che sarà” (mi chiamo come la Cinquetti, ma i miei capelli cortissimi evocavano più la brunetta de “I Ricchi e Poveri”), “La Tramontana” di Antoine, "Rose rosse" di Massimo Ranieri... Ma non erano il Festival di Sanremo o "Canzonissima" ad avere la meglio nel mio piccolo repertorio: erano le canzoncine (il diminutivo non intende sminuirle, ma sottolinearne la... simpatia!) de “Lo Zecchino d’Oro" a vincere ogni gara canora nella mia testa e nella mia ugola urlante: “La luna è matta”, “Il caffè della Peppina”, “44 gatti”, “Il karatè”, “Il torero Camomillo”... Bei tempi. I bambini di oggi, ma anche di ieri, non sanno cosa si sono persi... “Lo Zecchino d’oro, per chi è stato cucciolo l'altro ieri, negli anni Sessanta e nei primi anni Settanta, era sinonimo di infanzia, del periodo più innocente e inconsapevole della vita. Ricordo lo schermo in bianco e nero posizionato in sala. La tv - l’unica televisione di casa; due soli canali tra cui scegliere... - era un totem domestico, una scatola magica, un contenitore di meraviglie. Cantava la tv, cantavo anch'io... Era tutto molto reale.

È preistoria. Bando ai ricordi, torniamo all’oggi. 

Gigliola Reboani

Al via, dal 12 novembre, il musical "Il Magico Zecchino d'Oro". Tra le tappe già programmate anche Cremona
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.