Dai nostri paesi
stampa

Viadana - Un presidio ospedaliero con letti della cronicità

È il secondo nel Mantovano dopo quello di Bozzolo. Vi potranno trovare sede anche guardia medica e ambulatori. Timori per il futuro del personale della cooperativa, con la quale sarà disdetto il contratto a fine anno

Parole chiave: Cronici (1), Viadana (37), Ospedale (30)
Viadana - Un presidio ospedaliero con letti della cronicità

Nascerà a Viadana un Pot (Presidio ospedaliero territoriale). Il secondo del Mantovano, dopo quello già da tempo programmato a Bozzolo. L’annuncio arriva dal direttore generale dell’Azienda socio-sanitaria, Luca Stucchi, che assicura: «Non ci saranno sovrapposizioni o concorrenze col Pot di Bozzolo, perché si tratta di interventi in aree diverse». Gli attuali trenta posti letto di Lungodegenza diventeranno “letti della cronicità” per l’area casalasco-viadanese, legati al presidio ospedaliero Oglio-Po. Secondo il dirigente, non ci sarà bisogno di grandi interventi edilizi e di allestimento, perché di fatto gli edifici sono già stati recentemente ristrutturati.

(L'articolo completo sul numero di "Vita Cattolica" di giovedì 9 novembre)

Tutti i diritti riservati
Viadana - Un presidio ospedaliero con letti della cronicità
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.